Come prendere le misure per una camicia su misura da uomo

Camicia su misura: come si prendono le misure?

Se ami le camicie saprai bene che i modelli preconfezionati non possono garantire una perfetta vestibilità su tutti. Le camicie sartoriali, invece, proprio perché realizzate su misura, garantiscono la massima vestibilità e un elevato comfort. Per avere la certezza che la sartoria alla quale ti rivolgi rappresenta la soluzione giusta per la realizzazione delle tue camicie su misura, è importante che tu conosca le regole base che permettono di creare questo particolare capo d'abbigliamento, perfetto per occasioni casual e formali, classiche e moderne.

 camicie su misura padova di filippo buso

Per prima cosa, devi sapere che le misure delle camicie da uomo possono essere prese in due modi differenti, direttamente sulla persona che dovrà indossare la camicia oppure su una camicia che gli calza alla perfezione. Il primo modo è sicuramente più preciso e accurato, ed è quello preferito dai sarti e dai camiciai. Il secondo, invece, è maggiormente utilizzato dagli amatori del taglio e del cucito. Va tuttavia sottolineato che le misure prese su camicia possono essere precise come quelle effettuate direttamente sulla persona, ma la sicurezza di un risultato perfetto è minore, a meno che anche la camicia di prova, ossia quella su cui si prendono le misure, non sia stata realizzata su misura.

Come prendere le misure dal corpo

Prima di procedere alla descrizione delle modalità con cui vanno effettuate le misure vogliamo ricordarti di fare attenzione a un dettaglio: i migliori sarti effettueranno misure differenti per le due braccia, le spalle e i polsi perché sanno che il corpo non presenta una perfetta simmetria e si possono avere differenze di dimensioni tra due braccia o tra una spalla e un'altra.

Le misure di una camicia artigianale iniziano solitamente dal collo. Per prendere una misura precisa del colletto sarà necessario misurare la circonferenza del collo. Per avere la certezza di non realizzare un colletto troppo stretto e poco confortevole, il sarto dovrà effettuare la misura inserendo un dito tra il metro e il collo stesso, in modo da assicurare quello spazio necessario alla giusta aderenza.

Le camicie su misura da uomo sono caratterizzate dalla massima precisione al momento della valutazione delle dimensioni dei vari punti del corpo. Per questo motivo è importante prendere con attenzione la larghezza delle spalle nel loro punto più ampio ricordando che, tuttavia, non è solo questo il punto critico di una camicia. Fondamentale, ad esempio, la misura del torace, che va effettuata all'altezza del petto. Come per il collo, anche per la misura del torace è necessario effettuare la misura inserendo un dito tra metro e corpo, in modo da assicurare una maggiore tolleranza che permetta di effettuare i più comuni movimenti, dal respirare al mangiare eccetera. Alcuni sarti prendono una doppia misura, per controllare l'espansione del torace durante l'inspirazione e l'espirazione e valutare eventuali grosse differenze nella circonferenza del torace. Devi sempre ricordare che la libertà dei movimenti garantiti dalla camicia spesso risiede proprio nella corretta misurazione di questi elementi del corpo.

Il fisico di un uomo può essere molto differente a seconda dell'età o del tipo di vita che esso conduce. Persone che presentano le stesse dimensioni per collo, spalle e torace possono avere diversi valori di girovita. Per questo motivo, per avere una camicia sartoriale che realmente ti calzi a pennello, devi permettere al sarto di effettuare la misura della vita nel suo punto più ampio, ossia all'altezza dell'ombelico. Anche in questo caso, come per i precedenti, la misura presa dal sarto non dovrà essere effettuata stringendo il metro sulla vita ma garantendo una certa tolleranza, ossia inserendo un dito tra metro e vita, in modo da assicurare il massimo comfort soprattutto quando ci si siede.

La camicia termina solitamente all'altezza del bacino: per questo motivo è necessario effettuare anche la misura all'altezza delle anche, seguendo sempre la regola di una misura morbida, che garantisca la massima vestibilità e comfort, in questo caso soprattutto nel momento in cui ci si siede.

Anche per quanto riguarda la lunghezza della camicia nella sua parte posteriore quello del bacino rappresenta un punto di riferimento fondamentale: questo misura, infatti, viene presa dalla base del collo fino a sotto al sedere. Le camicie da uomo su misura garantiscono in questo modo la massima sicurezza e stabilità quando inserite all'interno dei pantaloni, non risultando né troppo larghe né troppo corte creando disagio nel momento in cui ci si siede.

Un altro punto critico per avere la sicurezza di una camicia che calzi a pennello è dato dalla lunghezza della manica. Questa deve essere misurata con il braccio piegato a 90° per non rischiare di realizzare una manica corta, che ad ogni movimento delle braccia salga in maniera eccessiva. Se ti è capitato di indossare camicie preconfezionate che ti andavano corte di maniche saprai bene come è scomodo non poter muovere liberamente le braccia per non sentire tirare il polsino. La misura perfetta è quella che parte dalla spalla e si ferma al polso. Inoltre, per realizzare camicie sartoriali di grande precisione, devi ricordare che oltre alla misura del braccio nella sua totalità vanno effettuate le misure del braccio e dell'avambraccio ossia della loro circonferenza.

Durante questa misura devi ricordare di mettere i muscoli in trazione, in modo tale che la misura venga effettuata nel modo giusto. Ancora una volta il metro non dovrà stringersi intorno al braccio ma lasciare un dito di tolleranza per garantire maggiore comfort nei movimenti e per assicurare una migliore vestibilità. Infine, non va mai dimenticato di misurare il polso, per avere la certezza di polsini comodi e che non stringano. Le misure delle braccia e del polso devono essere effettuate su entrambe le braccia: non è raro, infatti, che esse abbiano circonferenza differente. Non dimenticare, se utilizzi in maniera fissa un orologio, di avvisare il tuo sarto che provvederà a realizzare un polsino leggermente più largo garantire più agevoli movimenti ogni volta che si dovrà consultare l'ora.

Prendere le misure da altre camicie

Talvolta non è possibile prendere le misure direttamente sulla persona che dovrà indossare la camicia: in tal caso una buona soluzione è quella di realizzare camicie artigianali prendendo le misure da altre camicie, preferibilmente anche essere realizzate su misura. Prendere le misure su una camicia personalizzata, infatti, offre una maggiore garanzia sulla precisione del risultato finale.

Le misurazioni che dovranno essere effettuate sono le stesse di quelle previste per la misura direttamente sul corpo con la differenza che, in questo caso, si avranno punti ben precisi da prendere in considerazione. Per quanto riguarda il collo, ad esempio, per avere la misura precisa dovrai stendere il colletto della camicia e misurare la distanza tra il bottone e il centro dell'asola. Per l'ampiezza del torace, invece, dovrai prendere in considerazione i due punti di attacco tra la manica e il corpo della camicia e misurare la distanza tra i due raddoppiando poi la misura.

I bottoni delle camicie rappresentano un ottimo punto di riferimento per tutte le diverse misure da prendere. Per la vita, ad esempio, dovrai misurare l'ampiezza della camicia all'altezza del penultimo bottone partendo dall'alto e, anche in questo caso, dovrai poi raddoppiare le misure prese. La misura del bacino, invece, si prende subito sotto l'ultimo bottone: anche in questo caso si controlla l'ampiezza della camicia e poi si raddoppia il valore ottenuto. Ancora, per avere la massima sicurezza delle dimensioni per realizzare camicie personalizzate, si dovranno prendere le misure di maniche, spalle, avambraccio, braccio, polso e lunghezza totale della camicia dal lato posteriore. La lunghezza della manica è semplice da prendere e va dall'attaccatura della spalla fino alla fine del polsino. Quest'ultimo, invece, va misurato tenendolo ben aperto e prendendo la misura della distanza da un lato all'altro (non da bottone ad asola).

Potrai misurare l'ampiezza delle spalle molto semplicemente partendo dalla cucitura inferiore di una manica fino all'altro lato. Braccio e avambraccio vanno misurati considerando la distanza tra le cuciture rispettivamente all'altezza del bicipite e subito dopo il gomito (verso la mano). Entrambe le misure vanno raddoppiate. Infine, la lunghezza della camicia si prende partendo dal collo e fino alla fine della camicia stessa.